Truffa all’Inps, coinvolte 443 persone

italia,prima pagina,inps,pensioni,pensioni accompagnamento,lecce,inps lecce,truffa inps,truffa accompagnamento,


 

Sono 3,8 milioni di euro i danni quantificati a carico dell’Inps di Lecce, causati dal doppio pagamento di pensioni di accompagnamento; questo quanto scoperto dalla Guardia di Finanza di Lecce, che ha già provveduto ad inviare i nominativi dei “truffatori” all’Ente previdenziale per permettere di recuperare le somme indebitamente avute.

Il meccanismo era molto semplice; la pensione di accompagnamento spetta esclusivamente a persone dichiarate completamente invalide dalle Asl di competenza; la cifra che viene corrisposta è di circa 500 euro mensili e per averla, oltre al requisito ovvio dell’invalidità, va firmata una dichiarazione in cui deve essere precisato di non essere ricoverati in strutture del Servizio sanitario nazionale; i 443 invalidi scoperti percepivano tutti la pensione, in più erano tutti ricoverati presso strutture pubbliche del Ssn, causando una doppia spesa per l’Inps; di questi solo 26 avevano consegnato la dichiarazione, omettendo di precisare il loro ricovero; per gli altri non esiste nessuna certificazione in merito.

Truffa all’Inps, coinvolte 443 personeultima modifica: 2011-11-21T08:30:00+00:00da furor-draconis
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento